Lunedì 10 Dicembre 2018

Acquistare nuovi domini per aumentare il traffico è una delle tecniche usate da molti portali popolari per aumentare il loro traffico. Tecnica tra l’altro molto in auge nel vasto mondo web del porno.
Per una piccola o media impresa, un’azienda famigliare che non ha propri tecnici web in casa, la cosa assume però diverse difficoltà. Innanzitutto la gestione di un nome di dominio presuppone la competenza di saper poi anche assegnare e gestire correttamente (secondo la normativa antispam) i record che sono abbinati ad esso:

http://it.wikipedia.org/wiki/Domain_Name_System#Tipi_di_record

Possedere un nome di dominio significa inoltre segnalarlo ai diversi motori di ricerca. Diversamente google e gli altri se ne accorgono dopo mesi e solo sulla base della diramazione dei server dns. Questo servizio di registrazione molto difficilmente si trova in forma gratuita e va ugualmente effettuato con un minimo di capacità e conoscenza del web.
La speculazione nel avere tanti nomi di dominio (puntati sullo stesso IP), per aumentare il traffico sul portale principale, è una tecnica che comporta alcuni rischi. Molti motori di ricerca, quando si accorgono che i contenuti di un determinato sito sono identici in diversi nomi di dominio proposti in indicizzazione, che puntano allo stesso server ed IP, bannano (buttano fuori dagli indici) quel sito (su tutti i nomi di dominio coinvolti). Questa azione di difesa viene attualmente evitata creando per ogni nome di dominio un sito diverso in cui ci sono link che poi rimandano al sito principale. Ma dalle ultime indiscrezioni tecniche SEO sembra che anche per questa seconda speculazione ci siano già sistemi di identificazione in azione.
Il consiglio è quindi quello di acquistare più nomi di dominio registrandone/indicizzando sui motori uno solo; al massimo un paio. Tutti gli altri li attivate puntandoli sul vostro sito principale ma senza registrarli; per evitare questo tipo di reazione difensiva. Di solito si acquistano i nomi di dominio sulle diverse estensioni più che altro per evitare che un vostro concorrente lo faccia sfruttando il vostro marchio.
Riguardo l'aumento del traffico passante (anonimo), mediante arcani o speculazioni varie, va detto chiaramente che i risultati commerciali reali non sono proporzionali a quelli numerici; mentre aumenta invece in modo sconsiderato l'afflusso dello spam. Per il server aumenta l'uso della banda e delle risorse di macchina mettendo spesso in crisi chi non dispone di hosting così potenti.
Per concludere, acquistare più nomi di dominio avrebbe senso (ma sempre con margine di rischio) se poi dietro ci piazzate siti diversi che poi convogliano il traffico tramite link fittizi sul vostro sito principale.
Ha certamente maggior valore e senso l’acquistare il vostro nome di dominio nelle diverse estensioni e localizzazioni (.com /.org /.net /.info ecc.). Meno rischioso per la vostra attuale posizionatura/classificazione e occupazione di rete, è registrarsi sui motori di ricerca come webmaster, iscrivendo i vostri domini e acquistando direttamente online i loro pacchetti di promozione. Potete farlo personalmente senza intermediari e senza alcun rischio sui motori di ricerca più grandi e conosciuti.